Secondo successo consecutivo per la Nazionale di Beach Soccer nell’ultima tappa delle qualificazioni dell’Euroleague. Sulla spiaggia di Warnemunde, cittadina tedesca affacciata sul Mar Baltico, gli Azzurri battono 5-3 i padroni di casa della Germania e chiudono la tappa al secondo posto alle spalle dell’Ucraina. L'Italia si dimostra "bestia nera" per i teutonici che dei sette incontri con gli azzurri ne hanno persi ben sei. 

L’Italbeach torna a casa con qualche certezza in più dopo l’unica vittoria con la Francia conquistata a luglio in Portogallo nella tappa di Nazaré e il Ct Massimo Agostini può guardare con fiducia all’appuntamento con la fase finale dell’Europeo in programma dal 14 al 17 settembre al lido ‘Rive di Traiano’ di Terracina.

E’ una Nazionale che riparte dai suoi senatori e che può contare su un gruppo molto affiatato, che negli ultimi anni ha raggiunto due quarti posti al Mondiale, conquistando una medaglia d’argento ai Giochi Olimpici Europei di Baku nel 2015 e pochi mesi dopo anche l’oro ai Giochi del Mediterraneo sulla spiaggia di Pescara. Le cinque reti realizzate con i tedeschi portano la firma di cinque diversi Azzurri, a conferma di come Agostini abbia molte frecce al proprio arco.

Divertente e ricco di emozioni il match, che resta in equilibrio fino all’ultimo minuto. In vantaggio nel primo tempo con una punizione di Simone Marinai (per il viareggino è il secondo gol in azzurro nel 2017), l’Italia subisce l’1-1 ad opera di Weiauch, ma la giornata di grazia del numero nove della Germania, autore di una tripletta, non basta ai padroni di casa per battere la squadra di Agostini. E’ Gabriele Gori con un gran sinistro al volo a trovare il raddoppio, Weiauch segna il 2-2, poi Alessio Frainetti con un colpo di testa in tuffo riporta avanti l’Italbeach (20esima rete con l'Italia per il pontino). Gli Azzurri allungano con Di Palma (terzo gol in questa tappa), Weiauch riporta i suoi in partita ad un minuto e mezzo dal termine, ma alla ripresa del gioco Paolo Palmacci con un tiro velenoso da centrocampo fissa il risultato sul 5-3. Gabriele Gori con questo centro raggiunge quota 187 con la maglia azzurra, 26 in questo 2017. Palmacci continua ad essere il miglior marcatore azzurro di tutti i tempi: 199 gol, ad un passo dal record dei record. 

Risultati e classifica finale della tappa di Warnemunde

Prima giornata (25 agosto)
Germania-Azerbaigian 0-3
ITALIA-Ucraina 2-3

Seconda giornata (26 agosto)
Ucraina-Germania 2-1 dts
ITALIA-Azerbaigian 3-2

Terza giornata (27 agosto)
Azerbaigian-Ucraina 3-4
ITALIA-Germania 5-3

Classifica: Ucraina 8 punti, ITALIA 6, Azerbaigian 3, Germania 0