San Benedetto del Tronto riviera delle emozioni, teatro di semifinali di Serie Aon da brividi sulla pelle la “Beretta” Beach Arena sulla Riviera delle Palme. Saranno Catania e Happy Car Sambenedettese a giocarsi il titolo 2017 dopo aver battuto rispettivamente Pisa e Viareggio per 10-8 (all’extra time) e 3-2. L'appuntamento è fissato per domenica alle 18.00, da non perdere. Il Catania torna in finale dopo nove anni, dopo quella partita che regalò l’unico scudetto vinto dagli etnei nel 2008. Anche per la squadra di casa è la seconda finale, e come gli etnei anche i rossoblu hanno fatto subito centro nel 2014. In caso di scudetto per la Samb sarebbe un triplete storico dopo la Coppa Italia e la Supercoppa. L’ultima squadra a compiere l’impresa è stata il Terracina nel 2011. Le due squadre non s’incontrano sulla sabbia dal 2014 e mai si sono fronteggiate in una finale. Viareggio in questo 2017 quando vede rossoblu capitola, Coppa Italia, Supercoppa e questa semifinale, tre ko e altrettante rimonte subite.
Per entrambe le finaliste non è stato facile arrivare all’epilogo grazie ad avversari come Pisa e Viareggio che hanno sfiorato il sogno più volte durante gli incontri. Tutte e quattro le semifinaliste si sarebbero meritate il passaggio del turno, hanno dato vita a gare di un’intensità e di una bellezza senza eguali, esaltando una disciplina come il beach soccer che sta diventando il luogo ideale per vivere emozioni genuine. Abbiamo assistito a due gare completamente diverse, Catania-Pisa ha esaltato gli attacchi, Samb-Viareggio è stata una prova di forza delle difese a conferma che il beach soccer non è solo spettacolo ma anche disciplina tattica e sapienza tecnica.
La seconda semifinale si è giocata davanti a un pubblico che ha letteralmente invaso la Beach Arena della Riviera delle Palme con coreografie e cori tutti per la squadra di casa. Ma il Viareggio abituato a vincere ed a giocare gare importanti non ne ha risentito. Anzi, la squadra di Stefano Santini è partita forte chiudendo il primo tempo in vantaggio grazie al 17esimo centro del nazionale portoghese Leo. Ma la Samb ha nel suo dna la forza di ribaltare sempre le sorti del match, lo ha fatto in coppa italia, lo ha ripetuto in Supercoppa e non si è smentita in questa finale con la sua vittima preferita. Nel secondo tempo Ietri ha rimesso in equilibrio il match. Nella prima parte della terza frazione Lucas e Eudin hanno stravolto il film della gara. A 4’ dal termine il gol di Remedi ha regalato a tutti gli spettatori un finale mozzafiato, la Samb ha retto l’urto della reazione viareggina e al fischio finale sono iniziati i festeggiamenti dei tifosi di casa. Il brasiliano Lucas merita una menzione particolare, ha segnato quattro gol nella finale di Coppa, un altro in Supercoppa ed ancora in questa semifinale. E’ la scheggia impazzita della Samb, l’uomo che spacca le partite.

La squadra di Fabio Panizza è riuscita a rompere il sortilegio nel modo più rocambolesco possibile. Il Pisa esce di scena ancora una volta a un passo dalla finale ma lo fa a testa altissima. I pisani hanno azzeccato l’approccio alla gara chiudendo il primo tempo sul 2-0. La seconda frazione è stata una delle più belle di questa stagione. Nove gol in 12’ non si vedono spesso, ancora meno quando si fronteggiano due grandi squadre. Così il Catania ha risalito la china trovando un Pisa concentrato fino a 7’ dal termine della gara poi in 6’ Stankovic, Corosiniti e Chiavaro hanno rimesso la sfida in equilibrio. Ai supplementari sempre Corosiniti e poi Stankovic hanno messo la ceralacca alla rimonta etnea. Il colosso svizzero che finora aveva lasciato la scena ai suoi compagni è assurto a vero protagonista della gara firmando un poker d’oro (16 reti per lui in stagione). Anche Ott, Fred e Palmacci hanno impresso le loro firme sulla gara. Ma il vero eroe silenzioso è Francesco Corosiniti che oltre a difendere ha segnato due gol nei momenti chiave del match. Il Pisa ha dato tutto e forse qualcosa di più, non meritava questo epilogo ma quando le partite sono di alto spessore sono gli episodi e le frazioni di secondo a fare la differenza. Protagonista inaspettato il tedesco Biermann che al suo primo campionato italiano ha già segnato 12 gol. In questa semifinale ha impresso ben cinque timbri rivelandosi man of the match. Ortolini, Di Tullio e Mirko Marrucci avevano illuso la squadra piazzando tre colpi ciascuno nei tre tempi. Ma non è bastato. Palmacci che ha segnato il suo 15esimo gol in stagione non giocherà la finale per squalifica.

Femminile
Ma le emozioni non finiscono qui. Domenica 6 alle 16.30, prima della finale maschile, andrà in scena la finale scudetto del campionato femminile giunto alla 7^ edizione. Di fronte Canalicchio Ct e Lady Terracina che hanno vinto i rispettivi gironi. Un outsider contro le due volte campionesse d’Italia pontine, una sfida da non perdere.

Serie B
Dopo l’Unione Bragno anche lo Sport Club Palazzolo festeggia la promozione in Serie A dopo aver battuto il Bari per 12-3 nello scontro diretto della terza e ultima giornata del girone B della Serie B. Autori della goleada i giocatori che in passato hanno già calcato la sabbia della Serie A Zagami, Campanella, Ilardo e Mongelli. La squadra dell’esperto mister Belluso chiude il girone a punteggio pieno dopo aver battuto nell’altro incontro anche il Time City Ostia.
Nel girone A il Genova fa suo l’incontro di consolazione con il Rimini grazie al gol di Bacigalupo all’extra time che ha fissato il risultato sul 7-6 per i genovesi.

Grande copertura mediatica per il gran finale di stagione. Otre la Supercoppa, anche i Quarti di Finale, le Semifinali e la Finale, sia maschile che femminile, saranno trasmesse in diretta streaming su cinque piattaforme web che insieme superano abbondantemente i 6 milioni di utenti unici al giorno: repubblica.it, corrieredellosport.it, tuttosport.com, pagina Facebook ufficiale LND (Facebook.com/LegaDilettanti) e sito web ufficiale della competizione beachsoccer.lnd.it. La Supercoppa e la Finale saranno trasmesse anche in differita su Italia 2 (canale 35 del digitale terrestre). Più di nove ore di diretta, uno sforzo compiuto dalla Lega Nazionale Dilettanti per promuovere il beach soccer in tutta Italia e non solo, con uno sguardo privilegiato ai giovani.

RISULTATI

Giovedì 3 agosto
1^ Giornata – Serie B
Girone A: Unione Bragno-Rimini 6-4
Girone B: Bari-Time City Ostia 7-6 dcr
Finale Supercoppa: Viareggio- Happy Car Sambenedettese** 5-6 det
Venerdì 4 agosto
2^ Giornata – Serie B
Girone B: Time City Ostia-Sport Club Palazzolo 4-13
Girone A: Genova-Unione Bragno 1-6
Quarti di Finale Serie A *
(gara 1) Pisa-Canalicchio Ct 12-1
(gara 3) Viareggio-Terracina 5-4
(gara 4) Catania-Livorno 11-5
(gara 2) Napoli-Happy Car Sambenedettese 3-5

Sabato 5 agosto
3^ Giornata – Serie B
Girone A: Rimini-Genova 6-7
Girone B: Sport Club Palazzolo-Bari 12-3
Classifica A: 6 punti Bragno; 3 Genova; 0 Rimini
Classifica B: 6 punti Palazzolo; 1 Bari, 0 Time City Ostia
Semifinali 5/8 posto Serie A
Canalicchio CT – Livorno 3-4
Napoli – Terracina 6-4
Semifinali 1/4 posto Serie A *
Pisa – Catania 8-10 det
Happy Car Sambenedettese – Viareggio 3-2

PROGRAMMA GARE

Domenica 6 agosto
Finali 3/8 posto Serie A
Finale 7/8 posto - h: 10.30 Canalicchio CT – Terracina
Finale 5/6 posto – h: 11.45 Livorno – Napoli
Finale 3/4 posto – h: 15.00 Viareggio – Pisa
Finale Scudetto femminile
h: 16.30 Lady Terracina-Canalicchio Ct *
Finale Scudetto **
h: 18.00 Happy Car Samb – Catania

Per maggiori info, risultati e classifiche complete vai su beachsoccer.lnd.it

*In diretta streaming su repubblica.it, corrieredellosport.it, tuttosport.com, pagina Facebook ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti (Facebook.com/LegaDilettanti) e sito web ufficiale della competizione beachsoccer.lnd.it.

**In diretta streaming e anche in differita su Italia 2 (canale 35 del digitale terrestre).